....per visionare altre interviste, attività  di consulenza, esplorazioni
....< TORNA AL SITO

Copyright 2011 - 2013 © - www.remigiaspagnolo.it

 
sognatori di professione
intervista di Remigia Spagnolo
ad AUGUSTO ODONE - Fondatore Progetto Mielina
giugno 2011
LORENZO
Buongiorno Augusto, suo figlio Lorenzo era un bambino precoce, che guardava alla vita senza timore. Nel suo libro L’Olio di Lorenzo, uscito a maggio 2011, ho letto dell’episodio in cui Lorenzo offre una spiegazione del concetto di “vuoto”. Sua moglie Michaela sosteneva che con il vuoto non si potesse fare niente e Lorenzo invece osservò: “Non è vero. Una persona può spostare da una camera all’altra il rotolo attorno a cui si avvolgono i tovaglioli di carta”. Adesso Lorenzo non c’è più ma è più presente che mai.
Quando lo disse aveva solo tre anni e mezzo. Lorenzo è ancora molto presente, per l’esempio che ha saputo dare e per i tanti bambini che sono in vita grazie all’olio da lui ispirato: l”Olio di Lorenzo.
Dal libro emerge che di Lorenzo si presagiva sarebbe stato un “capo” e che in molti lo avrebbero seguito. E così è stato.
A tale riguardo le racconto un episodio. Per svolgere il mio lavoro di funzionario per la Banca Mondiale mi trovavo alle Isole Comore, chiamate anche le Isole della Luna, collocate tra Magadascar e Mozambico. Era il 1980, e Lorenzo non aveva ancora tre anni. Lui e mia moglie mi raggiunsero da Washington per risiedervi nei tre anni successivi. Fu bellissimo quel periodo di vita tropicale. Lorenzo si era fatto ben volere dai suoi nuovi amici e gli piaceva guidarli nei giochi, a volte con un modo di fare un po’ spavaldo, al punto che mia moglie Michaela un giorno si vergognò per questo suo modo di fare. Ma Habbab, il pescatore che lavorava per noi e aveva assistito agli episodi in cui si imponeva agli altri come un capo, disse a mia moglie: “Non si preoccupi signora. Lorenzo è un capo e loro lo sanno. Lo seguiranno senz’altro; e un giorno molti altri lo faranno”. In questo sembrava che Lorenzo avesse preso da mio padre, che era un generale e una persona molto più decisa di quanto non lo fossi io.

Cosa ricorda di Lorenzo prima che si ammalasse?

Oggi i miei ricordi su di lui ripercorrono il periodo passato alle Isole Comore, quando Lorenzo era un bambino sano e felice. Era un bambino prodigioso, molto attivo e vitale.

 

Il libro

contiene le intere interviste e molto altro ancora!
Il libro è anche ordinabile in libreria.

Per maggiori informazioni e possibilità di acquisto on line
vai al sito di G:. Giappichelli Editore

 

Remigia Spagnolo - Consulenza, formazione, esplorazioni